Ufficio territoriale di Udine

Consulta Regionale studenti

Consulte studentesche (D.P.R. 567/96)

La Consulta Provinciale degli Studenti è un organismo istituzionale di rappresentanza studentesca.

E’ composta da due studenti eletti degli istituti secondari di secondo grado. L'elezione dei rappresentanti avviene entro il 31 ottobre d’ogni anno con le stesse modalità dell’elezione dei rappresentanti degli studenti nel Consiglio d’Istituto.

La Consulta è convocata dal Dirigente dell’Ambito territoriale entro quindici giorni dal Completamento delle operazioni elettorali e si riunisce, di norma, una volta al mese.

I principali compiti delle Consulte provinciali degli studenti sono:

  • assicurare il più ampio confronto fra gli studenti di tutte le istituzioni di istruzione secondaria superiore della provincia, anche al fine di ottimizzare ed integrare in rete le iniziative di cui al presente regolamento e di formulare proposte di intervento che superino la dimensione del singolo istituto, anche sulla base di accordi di rete previsti dall'articolo 7, del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, nonché di accordi quadro da stipularsi tra la competente autorità scolastica periferica, gli enti locali, la regione, le associazioni degli studenti e degli ex studenti, dell'utenza e del volontariato, le organizzazioni del mondo del lavoro e della produzione;
  • formulare proposte ed esprimere pareri agli uffici scolastici, agli enti locali competenti e agli organi collegiali territoriali;
  • collaborare con gli organi dell'amministrazione scolastica e con i centri di informazione e consulenza di cui all'articolo 326, commi 17 e 18, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, per la realizzazione di progetti di attività informativa e di consulenza intesi alla prevenzione e cura delle tossicodipendenze, nonché alla lotta contro l'abuso di farmaci e di sostanze per l'incremento artificiale delle prestazioni sportive;
  • istituire, in collaborazione con l'ufficio scolastico locale, uno sportello informativo per gli studenti con particolare riferimento all'attuazione del presente regolamento e dello statuto delle studentesse e degli studenti e alle attività di orientamento;
  • promuovere iniziative di carattere transnazionale.

 

  

Rappresentatni regionali

Referente regionale per le Consulte Studentesche: prof. Emanuele Bertoni 

Studente rappresentante regionale dei Presidenti: Tommaso Piccin 

A LIVELLO REGIONALE

  • Progetto “Studenti in Aula”, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Regionale FVG e promosso dall’USR del F.V.G., con il fine di promuovere l’educazione alla democrazia e alla cittadinanza attiva.
  • Progetto “Made in FVG: Ambasciatori di eccellenza”, soggetti partner: Agenzia Regionale Lavoro & SviluppoImpresa e Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio, con la collaborazione dell’ ISIS “A.Malignani” di Udine
  • Attività di carattere transnazionale, collaborazione con le realtà confinanti – Progetto “Borderless”, in collaborazione con il coordinamento regionale delle CCPPSS della Regione Lombardia e della Regione Liguria, si propone di incentivare la conoscenza e la condivisione delle realtà di rappresentanza transnazionale.
  • Progetto di Educazione Ambientale “CARE” Conoscenza dell’Ambiente e Responsabilità Ecologica. In collaborazione con il coordinamento regionale delle CCPPSS della Regione Sardegna e della Regione Liguria. Il progetto intende perseguire i seguenti obiettivi e finalità:
  • Progetto Nazionale “Scuola-Amica” MI/UNICEF, ha come obiettivo favorire la conoscenza e l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel contesto educativo (promozione iniziative e collaborazione con la Commissione dell’Unicef di Trieste deputata a valutare l’operato delle scuole che annualmente aderiscono al progetto “Scuola Amica”.

 

Consulta provinciale Udine

PROGETTUALITA’ INTEGRATA “CON.NE.S.SI.” (CONsapevoli Nella Salute e in Sicurezza)

Le tecnologie e l’utilizzo di Internet sono indubbiamente fonte di nuove opportunità e la loro crescente diffusione fa sì che siano parte integrante nella vita della società odierna, tuttavia si intravede come tali strumenti possano divenire delle fonti di rischio per la salute delle persone ed in particolare nei giovani, che probabilmente ne fanno un uso più ampio. Si possono riscontrare alcuni comportamenti problematici e talvolta illegali mediati e sostenuti dalle tecnologie e dall’utilizzo di internet (nomofobia, vamping, hikikomori, dipendenza da videogame, dipendenza da relazioni virtuali, porno dipendenza, cybersesso dipendenza, sovraccarico cognitivo, shopping compulsivo, trading patologico online).  La presente progettualità “CON.NE.S.SI” si inserisce tra le attività di promozione della salute, andando a monitorare il fenomeno dell’utilizzo dei videogiochi tra gli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado della provincia di Udine, che la Consulta Provinciale degli Studenti, l’Ufficio di Promozione della Salute del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale e il Dipartimento delle Dipendenze dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale hanno deciso di proporre nell’anno 2021. Viene valutata l’opportunità di realizzare una pubblicazione dei dati emersi dalla Ricerca.

PROGETTI di EDUCAZIONE AMBIENTALE “ACQUA PURA, RICICLO E NATURA” la CPS di Udine ritiene di proseguire anche per la presente annualità con la realizzazione di azioni concrete nell’ambito di progetti di educazione ambientale. In tal senso è nata una consolidata collaborazione con CAFC gestore del servizio idrico integrato di Udine e provincia, NET S.p.A., e Comune di Udine al fine di sensibilizzare i giovani. Si tratta di azioni formative da offrire alle scuole secondarie di secondo grado durante le quali verranno distribuite delle borracce in metallo.

PROGETTI di EDUCAZIONE AL RISPETTO E ALLA LEGALITA’ la CPS di Udine ritiene importante la realizzazione di interventi informativi di sensibilizzazione dei giovani sugli elementi innovativi e sugli aspetti di criticità presenti nella legge n. 69 del 19 luglio 2019 denominata “Codice Rosso” al fine di rispondere in modo corretto ed esauriente alla generale esigenza di avere una dettagliata e concreta informazione. Si intende avviare una collaborazione con le Autorità di Magistratura, di Polizia e con l’Associazione apartitica di volontariato “Se Non Ora Quando?” di Udine al fine di realizzare degli interventi, inizialmente nella Città di Udine, di informazione e sensibilizzazione sui temi in oggetto.

PROGETTO “SCUOLA AMICA” MIUR UNICEF la CPS di Udine intende dare continuità al progetto nazionale e potenziare la collaborazione con il Comitato provinciale per l’UNICEF di Udine. Si prevede la partecipazione ai lavori della Commissione Provinciale e il supporto alle progettualità delle soingole scuole del territorio nell’ambito della promozione e attuazione della Convenzione dei diritti del fanciullo.

PROGETTO STUDENTI IN AULA La CPS, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Regionale del FVG, intende portare le proposte dei giovani studenti all’attenzione dei Consiglieri Regionali del FVG. Durante l’anno scolastico sono previsti degli incontri di formazione sul funzionamento del Consiglio Regionale e sulle modalità di formulazione delle proposte di legge. Inoltre nel mese di maggio è prevista una riunione plenaria alla sede del Consiglio regionale per effettuare una proposta di legge.

FORMAZIONE STUDENTI CCPPSS ADRIS - ART 31 LR 13/2018: MADE IN FVG Ambasciatori di Eccellenza. La Consulta sarà impegnata, in forma autonoma e su indicazione del coordinamento regionale delle CCPPSS FVG, a seguire una o più azioni formative nell’ambito della collaborazione tra l’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio (ARDIS) e le Consulte Provinciali degli Studenti, prevista dall’art. 31 della l.r. 13/2018, Le azioni progettuali si prefiggono di favorire il dialogo tra le scuole, il sistema universitario e dell’alta formazione e il tessuto produttivo e imprenditoriale della nostra regione.

PROGETTI di INCLUSIONE la CPS di Udine ritiene fondamentale la realizzazione di azioni inclusive. Verrà pertanto sostenuto anche per questa annualità il progetto Baskin, già ampiamente sperimentato a livello nazionale ed Europeo proposto dalla società sportiva dilettantistica “Zio Pino Baskin Udine”. Si tratta di una disciplina sportiva che si ispira al basket ma ha caratteristiche particolari ed innovative che permettono a normodotati e disabili di giocare nella stessa squadra composta sia da maschi che da femmine. Le regole valorizzano il contributo di ogni giocatore ed il raggiungimento dello scopo comune dipende realmente da ogni uno. La CPS si impegna a diffondere nelle scuole, senza oneri, la cultura che sta alla base del progetto Baskin.

COLLABORAZIONE CON TPL: La Consulta intende proseguire nella collaborazione con la realtà imprenditoriale che gestisce il trasporto pubblico locale al fine di migliorare il trasposto scolastico. A tal fine il Consiglio di presidenza sarà chiamato a lavorare in collaborazione con TPL (ex SAF) per recepire i problemi e le buone pratiche inerenti al trasporto pubblico e riportare i vari temi in sede di dibattito interno alla CPS o comunque al Consiglio stesso.

INIZIATIVE DI CARATTERE TRANSNAZIONALE la CPS intende proseguire con le azioni intraprese in collaborazione con le Istituzioni Europee in particolare con gli Europarlamentari del Collegio di riferimento. La Consulta di Udine intende sostenere il progetto progettualità che portino al dialogo con le realtà scolastiche e formative degli Stati confinanti.

Collaborazione con PREFETTURA DI UDINE

IL GIORNO DEL PREFETTO percorso pluriennale di Cittadinanza consapevole realizzato in collaborazione con la Prefettura di Udine. Si tratta di organizzare degli incontri tra il Prefetto di Udine e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia per trattare tematiche anche di carattere generale finalizzate a contribuire a rendere le scuole sempre più luoghi di consapevolezza e di legalità.

Progetto SA.PR.EMO La consulta da quest’anno scolastico partecipa attivamente alle azioni previste nel progetto SA.PR.EMO. Il Presidente della CPS di Udine ha infatti sottoscritto un protocollo di collaborazione con i partner del progetto. L’ attività è realizzata in collaborazione con la Questura di Udine, Ufficio Scolastico di Udine, con Aziende Sanitarie, Confindustria e Danieli. E’ previsto il coinvolgimento della Prefettura di Udine.

PROGETTO DI SUPPORTO PER LA REALIZZAZIONE DI ESPERIENZE PCTO La CPS di Udine intende agevolare la realizzazione delle azioni prevista nell’ambito dell’ex Alternanza Scuola Lavoro presso la Prefettura di Udine e presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Udine, proponendo una turnazione annuale degli Studenti frequentanti le scuole della provincia. In tali azioni naturalmente si partirà con un progetto sperimentale che riguarderà per il primo anno le scuole della Città di Udine.

PARTECIPAZIONE ATTIVA ALLE CERIMONIE SU INVITO DI IL PREFETTO dal 2014 si sono avviate le collaborazioni dirette con il Prefetto della Provincia di Udine in tale contesto la CPS, se invitata, prenderà parte alle cerimonie ufficiali previste: 17 marzo Anniversario Unità d’Italia; 2 giugno Festa della Repubblica ed a tutte le iniziative che la Prefettura riterrà di invitare la Rappresentanza studentesca.

PROGETTI DI EDUCAZIONE STRADALE “4 Ruote per la Sicurezza” percorso volto all’educazione stradale e alla legalità. La Consulta Provinciale degli Studenti intende proseguire e ampliare la collaborazione con il Rotary e ACI, SAF e altri con il coordinamento della Prefettura integrando delle azioni progettuali già in essere nella realtà Udinese.

COLLABORAZIONE CON LA CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE La Consulta delibera di partecipare attivamente alla realizzazione di progettualità in collaborazione con Camera di Commercio “Pordenone- Udine” sede di Udine. E’ prevista un’intesa di collaborazione per il sostegno alla compilazione del "curriculum dello studente".

COLLABORAZIONE CON L’INFORMAGIOVONI DEL COMUNE DI UDINE La Consulta di Udine sarà impegnata a sviluppare forme di collaborazione con lo sportello “informagiovani” del Comune di Udine al fine di realizzare anche quanto previsto dal proprio mandato istituzionale.

OPEN CPS Progetto di mobilità studentesca che porterà delle delegazioni della CPS di Udine a confrontarsi con gli studenti di altre Consulte del territorio nazionali e con organismi di carattere internazionale sia in Italia sia all’estero;

CARTA “IO STUDIO” EDIZIONE SPECIALE UDINE La CPS ha ottenuto in seguito alla collaborazione con MIUR, Provincia di Udine, Camera di Commercio e Confcommercio Imprese per l’Italia la carta che attesta lo status di studente edizione speciale Provincia di Udine. Si tratta della riedizione di un progetto già sviluppato dalla CPS nell’A.S. 2006 - 2007. Alle convenzioni nazionali vengono affiancate le convenzioni locali. La Carta è dotata di microchip e distribuita a tutti gli studenti della provincia delle prime.

PROGETTAZIONE AZIONI PREVENTIVE CON LE ASUI del Territorio la CPS intende potenziare le collaborazioni maturate durante le scorse annualità con le aziende sanitarie del proprio territorio di competenza al fine di intensificare le azioni di prevenzione negli ambiti dei comportamenti a rischio dei giovani.

PROGETTO DI INFORMAZIONE E PREVENZIONE DELL’USO DI DROGHE. La CPS di Udine, prende atto della situazione provinciale relativamente alla diffusione delle droghe soprattutto nelle fasce più giovani e decide di intensificare la propria azione informativa e di prevenzione promuovendo, con la collaborazione ed il supporto tecnico delle Aziende Sanitarie della provincia, anche sulla scorta dell’esperienza maturata con il progetto Challenge, delle attività progettuali. Viene delegato Consiglio di Presidenza della CPS, per la ricerca delle modalità progettuali e per la definizione dei dettagli relativi alla progettazione delle azioni da intraprendere. 

INCONTRO CONFRONTO CON I RESPONSABILI ALL’ISTRUZIONE, TRASPORTI, EDILIZIA SCOLASTICA: La CPS vuole rinnovare, l’invito ai responsabili dell’Amministrazione territoriale ad un confronto per affrontare e risolvere le problematiche della scuola friulana secondo l’ottica dei fruitori del servizio. Tutti i rappresentanti della CPS sentiranno i propri compagni di Istituto e sottoporranno le questioni agli Amministratori relative delle problematiche scolastiche.

TELEGIORNALE DEGLI STUDENTI – “TG GIOVANI”. La CPS di Udine ha deliberato di proseguire con questo progetto che prevede la realizzazione di un Telegiornale degli Studenti. Relativamente alle modalità di messa in onda la CPS intende proseguire la collaborazione con una rete televisiva regionale che è già stata selezionata a seguito bando pubblico secondo le modalità già sperimentate da anni. Il CDP è delegato a deliberare in merito alla realizzazione del progetto.

TRASMISSIONI TELEVISIVE. La CPS intende realizzare una serie di trasmissioni televisive con il coinvolgimento degli studenti della provincia di Udine su vari temi di interesse dei giovani. Lo scopo principale è quello di far conoscere la realtà Istituzionale di rappresentanza studentesca, di premettere agli studenti di varie scuole di confrontarsi sui temi di maggior attualità e di acquisire delle abilità espressive, che difficilmente si acquisiscono in ambito scolastico. Tenuto conto della possibilità di acquisire di tali competenze i Consigli di Classe delle singole Istituzioni avranno la facoltà di procedere con l’assegnazione di eventuali crediti formativi. Il CDP è delegato a trovare tutte le soluzioni per la realizzazione e la messa in onda delle trasmissioni Televisive.

 

COLLABORAZIONE CON LA CONSIGLIERA DI PARITA’ A LIVELLO TERRITORIALE La CPS ha instaurato una collaborazione che dura da anni con la ex Consigliera di parità della Provincia di Udine. Si intendono intensificare tali azioni che hanno portato anche alla creazione di varie progettualità. Sono previste delle riunioni congiunte del consiglio di presidenza con la Consigliera di parità a livello di UTI.

DIFFUSIONE BUONE PRATICHE CPS la CPS intende diffondere le buone pratiche all’interno delle scuole attraverso la produzione di materiali cartacei o sul web.

A LIVELLO REGIONALE

  • Progetto “Studenti in Aula”, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Regionale FVG e promosso dall’USR del F.V.G., con il fine di promuovere l’educazione alla democrazia e alla cittadinanza attiva.
  • Progetto “Made in FVG: Ambasciatori di eccellenza”, soggetti partner: Agenzia Regionale Lavoro & SviluppoImpresa e Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio, con la collaborazione dell’ ISIS “A.Malignani” di Udine
  • Attività di carattere transnazionale, collaborazione con le realtà confinanti – Progetto “Borderless”, in collaborazione con il coordinamento regionale delle CCPPSS della Regione Lombardia e della Regione Liguria, si propone di incentivare la conoscenza e la condivisione delle realtà di rappresentanza transnazionale.
  • Progetto di Educazione Ambientale “CARE” Conoscenza dell’Ambiente e Responsabilità Ecologica. In collaborazione con il coordinamento regionale delle CCPPSS della Regione Sardegna e della Regione Liguria. Il progetto intende perseguire i seguenti obiettivi e finalità:

Progetto Nazionale “Scuola-Amica” MI/UNICEF, ha come obiettivo favorire la conoscenza e l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel contesto educativo (promozione iniziative e collaborazione con la Commissione dell’Unicef di Trieste deputata a valutare l’operato delle scuole che annualmente aderiscono al progetto “Scuola Amica”

Presidente Consulta Provinciale di UdineLudovica BORGATTI (Liceo Classico Stellini)

Docente referente CPS di Udineprof. Emanuele BERTONI 

Consulta provinciale Udine